It's not a game

It’s not a game

PROGETTO PER IL CONTRASTO ALLE LUDOPATIE E AL GIOCO D’AZZARDO

(L.R. 8/2013; convenzione Regione Lombardia – USR)

Promozione della consapevolezza e di stili di vita positivi per la corretta informazione sulle ludopatie ed il contrasto al gioco d’azzardo 

La L.R. 8/2013 e la recente convenzione Regione Lombardia – USR Lombardia hanno posto al centro del dibattito pubblico e della riflessione della comunità scolastica la questione delle ludopatie, con l’allarme per la loro crescita esponenziale, ed il contrasto al “gioco” d’azzardo, in considerazione del suo impatto sociale, economico e delle possibili derive illegali ad esso connesse. La recente convenzione USR – Regione Lombardia prevede l’organizzazione di azioni per sviluppare prevenzione e contrasto rispetto ai fenomeni in questione, attraverso un’azione condivisa tra le scuole del territorio.  Sarà promosso, in tutte le fasi dell’intervento, il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine, dell’ATS della Montagna, del SeRT, degli Enti Locali, delle cooperative sociali e delle associazioni attive sul tema delle ludopatie e dell’azzardo. 

FINALITA’ E OBIETTIVI

  • Diffondere tra docenti, studenti, famiglie e cittadinanza, informazioni corrette sul fenomeno della dipendenza patologica dal gioco d’azzardo, a livello individuale e sociale, anche con riferimento agli aspetti legati alla dimensione economica ed alle connessioni con la criminalità organizzata;
  • Informare sulla diffusione del fenomeno nel territorio provinciale;
  • Conoscere i presidi per fronteggiare la ludopatia (SeRT) e legittimare il ricorso ad essi;
  • Sviluppare abilità relazionali e competenze argomentative spendibili con familiari ed amici coinvolti nel problema della dipendenza patologica da gioco d’azzardo;
  • Sviluppare abilità e competenze connesse a stili di vita resilienti rispetto alla dipendenza patologica dal gioco d’azzardo, promuovere life skills;
  • Acquisire informazioni corrette sul gioco d’azzardo on line ed i suoi rischi;
  • Sviluppare un approccio positivo alla rete.

STEP BY STEP

 I FASE: Formazione dei docenti suddivisa in due moduli

  • modulo su gioco d’azzardo e ludopatie (per un totale di 30 ore di formazione in tema di ludopatie ed azzardo)
  • modulo su tecniche e competenze per la conduzione di gruppi di studenti futuri peer educator (per un totale di 60 ore di formazione su tecniche e competenze per la conduzione di gruppi di studenti da formare al ruolo di peer educator)

Gli interventi formativi si sono svolti tra Bormio, Tirano, Sondrio, Morbegno e Chiavenna nel mese di settembre 2018. 

QUI gli interventi di formazione condotti dall’avvocato Simone Bergamini e dalla dottoressa Simona Biffignandi dedicati alle conseguenze del gioco d’azzardo e ludopatie nella sfera economica, giuridica, sociale e psicologica


II FASE: Formazione di gruppi di studenti delle scuole secondarie di secondo grado e primo grado

Tale fase prevede una serie di percorsi di formazione di gruppi di studenti delle scuole secondarie di secondo grado di ogni Rete di Ambito con l’obiettivo di coinvolgere successivamente gli allievi già formati in azioni rivolte agli studenti del primo ciclo, in una ottica di peer tutoring.

Gli studenti della scuola secondaria di secondo grado formati costituiranno una squadra di esperti, coordinati dai docenti referenti, con il compito di essere tutor nei corsi di formazione rivolti agli studenti della scuola secondaria di primo grado. Ove possibile l’attività dei ragazzi potrà rientrare nei progetti di alternanza scuola-lavoro. La formazione dei tutor avrà un taglio laboratoriale e riprenderà le tematiche trattate in quella dei docenti.


III FASE: Piano della comunicazione

Il programma comprende:

  • la realizzazione di un sito web sul tema delle ludopatie e dell’azzardo; 
  • la realizzazione di pagine su social network; 
  • la realizzazione di un evento teatrale aperto al pubblico e con la partecipazione di gruppi di studenti; 
  • la progettazione e realizzazione di un hackethon sul tema del gioco e della socialità in rete.

IV FASE: Osservatorio del contrasto alle ludopatie e al gioco d’azzardo

A partire da marzo 2019 dovranno essere costituiti osservatori del contrasto alle ludopatie e al gioco d’azzardo con percorsi di ricerca, di mappatura e di promozione di iniziative sul territorio.

Osservatorio Provinciale sulle Ludopatie: il contesto di riferimento

Comments are closed